Come Proteggere Il Proprio Portafoglio Con un Prestito Cript...
News, Prestiti Cripto

Come Proteggere Il Proprio Portafoglio Con un Prestito Cripto-Garantito



Il tuo portafoglio è in caduta libera a causa della recente fase recessiva del mercato? Non preoccuparti, non sei un caso isolato. Le volatili oscillazioni dei cripto-mercati hanno ripercussioni su tutti noi, ma c’è un modo per minimizzare i rischi e proteggere i tuoi investimenti. Sottoscrivendo un prestito cripto-garantito e reinvestendo in asset stabili, si può proteggere il proprio portafoglio e sopravvivere al prossimo cripto-inverno.

COME PROTEGGERSI: IL TUO PORTAFOGLIO È TROPPO VULNERABILE?

Esamina attentamente il tuo cripto-portafoglio. Bene, basta così. Cosa hai notato? Ti sembra un portafoglio con l’acceleratore a tavoletta, che va a manetta ed è ottimizzato per conseguire esclusivamente guadagni consistenti? O ti sembra un portafoglio con il freno a mano tirato che è concepito per una crescita minimale? Beh, spero che tu non veda niente di tutto ciò. Un portafoglio adeguatamente strutturato deve avere un mix di cripto ad alto rischio e ad alto potenziale di guadagno e, in maggioranza, delle scommesse sicure.

Alcuni analisti sostengono che il 70% dei propri investimenti dovrebbe essere collocato in scommesse sicure, il 20% in asset parzialmente più esposti a rischi ed infine il 10% in asset ad alto rendimento ma ad alto rischio. Questa è in effetti la configurazione ideale da avere quando il mercato ti volta le spalle. Un metodo rapido e semplice per farlo è attraverso un prestito cripto-garantito.

UTILIZZARE UN PRESTITO CRIPTO-GARANTITO PER PROTEGGERE IL PROPRIO PORTAFOGLIO

A meno che non si voglia rinunciare completamente alle criptovalute ad alto rischio, il piano migliore per proteggere il proprio patrimonio è quello di minimizzare l’esposizione ai rischi se il proprio portafoglio consiste esclusivamente di Bitcoin ed Ethereum, per cui ci si ritrova in grossi guai durante una fase ribassista del mercato. Pertanto, valuta l’opportunità di sottoscrivere un prestito garantito da critpovalute e reinvestire quel denaro in qualcosa che sia un po’ più stabile.


Sulle piattaforme di cripto-finanziamenti, si possono impegnare le proprie criptovalute come garanzia, ricevere denaro e in seguito investirlo in una serie di cripto a basso rischio ma ad alta redditività. USDT e le altre stablecoin sono il fenomeno del momento in quanto sono teoricamente sostenute da valuta fiat a corso legale. Tether ne è un esempio, con 1 USDT che equivale sempre a 1 dollaro. Un altro investimento sensato da fare potrebbe riguardare gli exchange token. Il valore degli exchange token aumenta man mano che l’exchange viene utilizzato da un numero maggiore di persone. Fortunatamente, gli exchange guadagnano sia in fasi di mercato ribassiste che rialziste, per cui i loro token si apprezzano solitamente a ritmo costante.

Chiaramente, queste monete/token non sono invulnerabili ai rischi al 100%. Niente lo è. Ma reinvestire il proprio portafoglio in opzioni più stabili è una scelta saggia per proteggersi dalla maggior parte delle situazioni di rischio.

QUAL È LA MIGLIORE PIATTAFORMA DI PRESTITI CRIPTO-GARANTITI?

Vi sono numerose piattaforme di prestiti cripto-garantiti tra cui scegliere, ma non tutte sono meritevoli del tuo tempo e della tua attenzione. Alcune di esse applicano tassi di interesse fuori mercato e bassi rapporti credito/valore (LTV). Ma YouHodler si sta rapidamente distinguendo in questo settore per una serie di motivi.

Prima di tutto, offre delle opzioni. YouHodler accetta BTC, XRP, ETH, LTC, BCH e BSV come garanzia e in futuro se ne aggiungeranno altre. Inoltre, si fregia di un rapporto credito/valore dell’80%, il migliore sulla piazza, e con USDT utilizzabile come opzione di pay-in e pay-out, i tempi di transazione sono nell’ordine di pochi minuti. Quindi, per coloro che desiderano sottoscrivere un prestito e iniziare a gestire al meglio il proprio portafoglio prima che sia troppo tardi, questa è la piattaforma da utilizzare.

Ti invito a seguirci anche sulla nostra pagina  facebook  sul nostro account  twitter o sulla nostra pagina Linkedin


Leave a Comment