Ethereum: Smart Contract – dApp – Decentralizzaz...
Ethereum

Ethereum: Smart Contract – dApp – Decentralizzazione

Ethereum è  la criptovaluta con la seconda più grande capitalizzazione di mercato. Ma Ethereum è più di una criptovaluta. La sua tecnologia pone le basi per Smart Contracts e dApps.

Ethereum: Cosa c’è dietro ?

Per comprendere Ethereum, occorre prima comprendere la centralizzazione di Internet. Dati personali e finanziari, così come le password sono per lo più memorizzate nel cloud, che è una descrizione fiorita per server farm di grandi aziende come Facebook, Google o Amazon. Questa struttura centralizzata di Internet non è affatto male. Soprattutto i servizi di hosting centralizzati consentono a molte persone e piccole imprese di ospitare stabilmente siti Web e servizi di buona qualità.

Ma il lato negativo della centralizzazione è la vulnerabilità. Esistono innumerevoli esempi di accesso non autorizzato ai dati. Allo stesso tempo, gli utenti spesso devono fornire ai  servizi di hosting molti dati personali per creare un account. Infine, è anche discutibile se il classico modello client-server rappresenti un’architettura significativa nell’era di Internet of Things.

Secondo Brian Behlendorf sviluppatore del server web Apache, la centralizzazione di internet e’ stato ed e’ un grande errore. Daltronde Internet e’ nata come una rete decentralizzata. Con il passare degli anni pero’ le grandi aziende hanno capito che il grande valore erano i dati degli utenti. Tonnellate di dati che se venduti per scopi pubblicitari possono creare ingenti ritorni economici

A questo punto entra in gioco Ethereum. Mentre Bitcoin sta scuotendo il sistema finanziario, Ethereum utilizza la tecnologia blockchain per eliminare gli intermediari su Internet. Con Ethereum, l’hosting dei dati e il monitoraggio dell’adempimento del contratto non dovrebbero più essere centralizzati.

Gli Smart Contracts:

Ethereum vuole diventare una sorta di grande computer mondiale, con il quale il modello client-server attualmente esistente dovrebbe essere decentralizzato.

Molte blockchain, come la blockchain di Bitcoin o la blockchain di Ethereum, stanno sostituendo server cloud con migliaia di cosiddetti nodi creati da volontari. Questi nodi svolgono un ruolo importante nel mantenimento della rete di pagamento.

Controllano e archiviano ogni blocco nella blockchain e le singole transazioni gestite dalla valuta digitale Ether (ETH).

La caratteristica che distingue Ethereum, tuttavia, sono gli Smart Contracts, che rendono la rete  un computer decentralizzato. Gli Smart Contracts, come suggerisce il nome, sono contratti intelligenti o piccoli programmi in esecuzione sulla rete stessa, ad esempio per governare le condizioni delle transazioni di Ethereum. A differenza della rete Bitcoin, i nodi della rete Ethereum sono responsabili dell’elaborazione di questi contratti oltre alle attività sopra menzionate.

Questi contratti intelligenti consentono lo sviluppo di cosiddette dApps.

Le dApps sono applicazioni decentralizzate che non sono solo open source ma possono essere controllate per il corretto funzionamento durante il runtime. Con queste dApp, la visione di Ethereum può essere spiegata come segue: “tutti possono eseguire un nodo sulla blockchain, ognuno ha la stessa funzionalità e può offrire servizi basati sull’infrastruttura“.

Il negozio dApp del futuro

Ci sono tonnellate di app negli app store di oggi. Gli utenti possono acquistare innumerevoli programmi come i giochi d’azione o come i sistemi di gestione del tempo. Queste applicazioni si affidano all’App Store per la gestione dei pagamenti e le mettono nelle mani di terzi.

In definitiva, gli sviluppatori di app dipendono dall’app store. Di conseguenza, la scelta del cliente finale dipende dall’influenza di terze parti come Google o Apple. Soprattutto nel caso di applicazioni web come Google Docs o Evernote,  il contenuto che viene generato  è nelle mani di terze parti.

Ethereum può anche dare un contributo prezioso all’Internet of Things. L’Internet delle cose richiede una comunicazione significativa tra i singoli dispositivi. Con l’aiuto di contratti intelligenti via Ethereum, questa comunicazione machine-to-machine è molto facile da implementare. Un esempio di tali contratti intelligenti proviene dalla società slock.it , specializzata nel settore dell’Internet degli oggetti.

Oggi le dApp non possono essere scaricate negli App Store di Google o Apple. Non possiamo prevedere il futuro! Tuttavia, vale la pena prestare molta attenzione agli sviluppi degli Smart Contracts e delle dApp basati su Ethereum.

Potrebbe anche interessarti “Cryptovalute contro PayPal – il futuro delle tansizioni on-line

Puoi anche seguirci su Facebook o su Twitter